Da Ludilabel un braccialetto scacciaincubi per avventurieri taglia petit

“Attenzione! Il bambino Martino aspetta la sua mamma al Bagno Atlantic. Ha quattro anni, i capelli ricci e un costumino rosso. Ripeto: la mamma di Martino è attesa presso la direzione del Bagno Atlantic!”

Comincia così il quarto d’ora più brutto della mia vita. Con una corsa a perdifiato verso il famigerato Bagno Atlantic. Che pare non arrivare mai. Che pare lontanissimo e faticosissimo da raggiungere. Che…
Ma dove diavolo è questo strabenedetto Bagno?! Mai sentito. Non avrò capito male?!

Nel frattempo mi rendo conto di aver sbagliato direzione.
Mi ustiono la pianta dei piedi, ché per far prima alle infradito non ci ho neanche pensato.
Urto due signori con il cono gelato e mi sporco di cioccolata. Mi apostrofano parlando in una lingua che non comprendo. Stanno sicuramente protestando per la mia irruenza, ma non importa. Non ho tempo. Urlo di perdonarmi con voce strozzata e continuo la mia corsa, tra le facce attonite: è un’emergenza!

Corro a piedi nudi passando dalla sabbia ustionante all’asfalto, con una padronanza che manco un fachiro.
Corro con la faccia paonazza. Corro alla disperata… e il Bagno Atlantic non arriva mai. Sembra fuggire, si fa piccolo.
L’ansia invece no, quella cresce.
A un certo punto inciampo. Cado. Qualcuno mi chiede se ho bisogno, qualcun altro ride. Mi alzo.

Mi sveglio.

Ho il fiato corto, sono sudata e spaventata. Per fortuna ho solo fatto un incubo!
No beh fermi tutti, non si è trattato solo di un incubo in effetti: questo qui è l’Incubo. Ha la “I” maiuscola ed è il peggiore che una mamma possa fare.

La mattina, quando mi alzo dal letto, sono ancora scombussolata e la mission è una sola: organizzarmi al meglio per le lunghe giornate sulla spiaggia, che ormai ci siamo ragazzi!
E così inizia una serie interminabile di flag sulla mia lista, dalla crema solare ai giochi, dagli asciugamani ai braccioli.
Ma so già che non è tutto. So che manca ancora qualcosa di davvero indispensabile: il braccialetto antismarrimento.
Alla faccia di tutti i brutti sogni!

Perché noi trascorriamo l’estate sempre sotto lo stesso cielo azzurro, quello toscano, e lì gli amici sono ormai davvero tanti.
Martino gioca e scorrazza per una spiaggia ormai conosciuta, con i bimbi con cui è cresciuto tra mare e focaccine con le arselle. Non si può più pensare di tenerlo lì, fermo sotto un ombrellone.
E così conquista, ogni anno che passa, un pezzetto di territorio in più, insieme a spicchi di libertà. E’ davvero una bella avventura vederlo crescere, lo ammetto!
Ora sono spie che si nascondono tra le sdraio in cerca del cattivo, ora sono una ciurma di feroci pirati a caccia del tesoro sepolto. Guardarli è davvero uno spasso!
Eppure per noi mamme in queste occasioni c’è bisogno di alleanze e soluzioni smart, più che mai.

Il braccialetto identificativo, un piccolo talismano perfetto per le avventure più estreme

La paura di perderlo di vista, anche solo per un istante, c’è. Eccome se c’è. Ma non può e non deve fargli perdere il sapore delle estati più dolci e magiche di sempre. Quelle dove tutto è possibile!
Il mio brutto sogno non può e non deve diventare il suo.
Per questo gli occhi attenti tra gli ombrelloni si moltiplicano e la rete di mamme si fa fitta.

E poi si può prendere quella precauzione in più, quella che entra in gioco quando ormai la frittata è fatta e che aiuta un bambino che si è smarrito a ritornare tra le braccia dei suoi genitori più velocemente e con – un po’ – meno d’ansia.  Parlo proprio di quel braccialetto speciale, quello che al bisogno parla per lui e rivela un numero di telefono da contattare o un indirizzo a cui fare ritorno.

ludilabel_bracciale

Pc alla mano mi sono quindi collegata al nuovo sito Ludilabel – e-commerce dedicato alla creazione di etichette per oggetti e vestiti, braccialetti identificativi e molto altro – e l’ho fatto insieme al mio pirata provetto, ché ormai è diventato molto attivo anche nella scelta di ciò che vuole indossare. Ci siamo divertiti ad esplorare tutte le coloratissime proposte, tra eroi dei cartoni animati e simpatiche illustrazioni. La scelta ovviamente è ricaduta su un braccialetto raffigurante i protagonisti di uno dei cartoon preferiti in assoluto da Martino, come credo dalla stragrande maggioranza della popolazione maschile under-dieci: Cars.

Il mio ricciolino ha già deciso che il braccialetto antismarrimento con Saetta McQueen & Co. sarà il suo accessorio trendy dell’estate e non vede l’ora di sfoggiarlo in spiaggia tra tutta la sua meravigliosa ghenga di amici.
Insomma con un click abbiamo acquistato due sorrisi, il suo soddisfatto e il mio decisamente più sereno. Sorrisi che sono già entrati nelle nostre valigie, insieme al braccialetto ovviamente!

Poi è arrivato il mio turno

Da shopaholic irriducibile quale sono, non ho resistito e ho dovuto – e sottolineo dovuto – sbirciare anche la sezione Ludilabel dedicata alla casa. E quindi ecco una deliziosa nuvoletta entrare nel mio carrello e far capolino nella mia cucina.

ludilabel_lavagna

Si tratta di una lavagna adesiva da parete, pratica e divertente, che mi aiuterà nell’impresa disperata di fare – e disfare – elenchi con l’occorrente per viaggio senza dimenticare nulla.
Ovviamente sempre che Pietro decida di staccarsene! Già perché questa piccola nuvola sembra proprio aver svegliato il Kandinsky che è in lui…

pietro_ludilabel

E voi? Avete già preparato la vostra valigia? Metteteci dentro solo bei sogni, mi raccomando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *