Il Cake Pop che salvò il Natale

Meno nove a Natale. Inizia il conto alla rovescia, quello vero: quello fatto di numeri a una cifra!
È arrivato il momento di salutare amichetti e maestre. E non solo, perché è arrivato anche il momento del panico ragazzi… vero quanto il countdown che ormai si è innescato inesorabile!

Tra pacchetti e pacchettini da mettere sotto l’albero ogni tanto si perde la bussola, l’orologio inizia improvvisamente a fare tic-tac molto più forte e la lista dei cosiddetti pensierini mancanti sembra allungarsi come in preda a un sortilegio.
Uno dei primi segnali inequivocabili del panico da assenza di regalo è la corsa compulsiva da un negozio all’altro, senza idee e senza quagliare alcunché ovviamente!

Quando iniziano a manifestarsi questi comportamenti anomali sarebbe consigliabile mollare il colpo, respirare a fondo e simulare un brindisi di Capodanno. Così, tanto per convincersi almeno per un istante che si è passati indenni dalla corsa al regalo!

Bene, prima di elevare l’asticella del panico fino a questo punto c’è ancora qualcosa che possiamo fare. Appoggiate quindi le sneakers che stavate per indossare pronti all’ennesima, sfiancante maratona internegoziale.
Oggi infatti tornano le Two Mum Yum pronte a sfornare nel nostro Xmas Lab una delizia perfetta per augurare un Natale dolcissimo ai compagni di merende preferiti!
E cosa c’è di meglio proprio di una merenda per salutarsi in allegria, con una fetta di Pandoro e un cin – analcolico ovviamente?

Per concludere la festicciola e offrire un piccolo pensiero natalizio l’idea più simpatica è senza dubbio un dolcetto a tema, preparato a quattro mani per l’occasione proprio con il “padrone di casa“, il nostro bimbo ça va sa sans dire.
Perché, ad ogni età, non c’è regalo più prezioso del tempo carico d’affetto che una persona investe per il sorriso di un amico. Non è mai troppo presto per imparare l’arte del dono vero, quello in cui regali una parte di te – che sia un po’ di fatica, un pezzettino del tuo tempo o del tuo cuore! 

Ed è con piacere perciò che vi presento il Cake Pop che salvò il Natale! Scommettiamo che vi facciamo anche divertire?!

Quindi su le maniche, allacciamo grembiuli e grembiulini e diamo il via alla preparazione di questi spettacolari dolcetti natalizi… Ideali anche, nel corso degli stravizi delle Feste, per riciclare parte delle leccornie avanzate!

 

Il Cake Pop del Buon Natale!

Ingredienti:

  • Torta tipo Pan di Spagna
  • Mascarpone o marmellata
  • Bastoncini o cannucce
  • Cioccolato a piacere
  • Decorazioni natalizie di zucchero e spinkles
  • Colorante alimentare (da utilizzare unicamente se si desidera colorare i cioccolato bianco)

 

Torta

Il primo ingrediente: una torta soffice, ad esempio un Pan di Spagna. La torta può essere preparata ad hoc, ma questa preparazione è l’ideale anche per riciclare porzioni di torte avanzate. Il gusto della torta ovviamente non importa: che sia alla vaniglia o al cioccolato il successo è garantito!

 

cake pops

1. Sbriciolare la torta finemente e in modo uniforme, unire mascarpone o marmellata   2. Potete utilizzare il cioccolato che preferite (bianco, al latte o fondente). Noi qui abbiamo utilizzato Candy Melts, un cioccolato già colorato. Il cioccolato dovrà essere fuso a bagnomaria o al microonde. Un consiglio: mescolate spesso, almeno ogni 30 secondi perché non scaldi troppo   3. Appena prima di sciogliere il cioccolato creare delle palline di circa 2,5 cm con l’impasto ottenuto dalla torta sbriciolata e mascarpone (o marmellata). Le palline dovranno raffreddare almeno 30 minuti in frigo. In questo tempo di riposo potrete sciogliere il cioccolato   4. Prendere le palline dal frigorifero, intingere i bastoncini (o cannucce) nel cioccolato fuso e infilzarlo al centro della pallina. Lasciar riposare qualche minuto

 

cake pops

A questo punto potete intingere la pallina nella cioccolata fino a ricoprirla interamente

 

decorazioni

Adagiare i Cake Pops su una teglia piatta ricoperta di carta da forno e applicare la decorazione. Lasciar riposare

 

cake pops

I Cake Pops sono pronti per essere offerti a merenda oppure, impacchettati in buste trasparenti, donati agli amichetti (o alla maestra, perché no?!) in segno di Buon Natale!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *