Zuppa al Latte di Cocco. Appunti Thai for Kids

Oggi Kitchenette va in trasferta, sulle tracce di profumi e sapori davvero lontani.
Andremo infatti con la nostra Federica Fiocchetti in Thailandia, alla scoperta di un viaggio in pieno stile “Kids Friendly” e di una ricetta tradizionale pazzesca, modificata appositamente per i piccoli palati di casa.

Preparate dunque valigie e pentole… si parte!


Appunti di una viaggiatrice golosa, un pilota e due piccoli esploratori

Ho sempre viaggiato con i bimbi, un po’ per dovere un po’ per piacere.
Questa volta si è trattato di puro piacere: dodici giorni in Thailandia, per un giro di isole al fulmicotone!

Siamo letteralmente saltati da un’isola all’altra, sempre in movimento, partendo da Phi Phi Island, passando per Koh Lanta, Koh Ngai e Koh Lipe. Senza contare le escursioni in long boat!
So cosa state pensando, e sì lo confermo: si è trattato di un vero e proprio tour de force, ma ne è valsa la pena ragazzi!

Ho pensato quindi di passarvi i miei appunti di viaggio, pochi e semplici consigli per quanti di voi stessero già pensando a preparare i bagagli per partire con prole al seguito

Le valigie. Anche se siete mamme molto fashion cercate di resistere alla tentazione di portare l’intero guardaroba con voi. Inutile in questo tipo di viaggio preparare bagagli troppo pesanti, di quelli che fanno solo venire l’ernia (e l’ulcera) al malcapitato marito.
Adottate la regola del 5 per ogni membro della famiglia: 5 cose per ogni categoria e il sesto giorno tutto in lavatrice! Sì in lavatrice: perché vi assicuro che sulla strada troverete davvero tantissime lavanderie veloci e super economiche. Se pensate di saltare da un luogo all’altro come abbiamo fatto noi è davvero necessario essere leggeri per potersi spostare con agilità!

Le isole. Evitate le isole troppo piccole, spesso non hanno le strutture necessarie per far fronte a un’emergenza bimbo. Meglio non affidarsi alla buona sorte quindi che, si sa, in questi casi punisce sempre noi mamme: scegliete le isolette come mete di escursioni giornaliere.

Gli hotel. La buona regola universale del diffidare sempre dalle fotografie delle strutture qui deve essere applicata con estrema pignoleria, credetemi! La pulizia da queste parti è spesso una perfetta sconosciuta e, dal momento che non siete più giovani spiriti liberi con un solo zaino sulle spalle ma genitori (sempre giovani eh, sia chiaro) che devono preoccuparsi innanzitutto dei piccoli esploratori a cui tengono la mano, beh… questo aspetto non può essere davvero trascurato!
Il mio consiglio? Prenotare sempre solo la prima notte sull’isola di turno, per poi scegliere in loco la struttura più adatta.

I miei pro e i miei contro in pillole

Phi Phi Island. Molto bella, ma anche molto caotica. Se avete intenzione di soggiornarvi personalmente consiglio la parte un po’ più selvaggia dell’isola.

Koh Lanta. Il mio ” contro” è molto semplice: non l’ho trovata speciale. Però va vista perché ricchissima di cose da fare e da visitare…

Koh Lipe. Questo sì che è quello che io chiamo “un vero paradiso”! Di “contro” non ne ho trovati, mi dispiace.
Mi limiterò a riportarvi un dato che per me in realtà ha rappresentato un punto a favore del luogo: ci sono molti turisti italiani. Quindi se quello che cercate è una fuga dall’italianità e dal tricolore in senso assoluto, beh… questo è il luogo più battuto dai turisti del Belpaese, è bene saperlo!

Credo di avervi passato tutti gli appunti fondamentali. Ora non mi resta che augurarvi buon viaggio… e buon appetito!


ZUPPA AL LATTE DI COCCO KIDS FRIENDLY by Fede

Quando si parla di cibo etnico e di spezie, spesso si tende ad escludere in automatico l’opzione bimbi.
In realtà tenete presente che i bambini sono spesso più aperti alle novità di quanto pensiamo… basta usare qualche piccolo trucco!

Vi presento oggi una zuppa Thai tradizionale che prevederebbe l’utilizzo di sapori decisi e particolari come curry, coriandolo e lemongrass.
Bene, può essere proposta sostituendo il curry con la curcuma, mentre coriandolo e lemongrass possono lasciare il posto a basilico profumato, prezzemolo e zest di lime… provare per credere!

Ingredienti per 4 persone:

1 Lime
1 Confezione di Latte di Cocco
1 Petto di Pollo
1 Carota
1 Zucchina
1 Scalogno (o un Cipollotto di Tropea)
Germogli di Soia a piacimento (circa un pugno)
Prezzemolo e Basilico (se non è per bambini sostituire con Coriandolo e Lemongrass)
Un pezzettino di Zenzero
Uno spicchio d’Aglio
Un cucchiaino di Curcuma (se non è per bambini sostituire con un cucchiaino di Pasta di Curry Thai)
Un Pacchetto di Spaghetti di Riso
Olio di Girasole

Mettete un pentolino d’acqua sul fuoco, nel frattempo tagliate a pezzetti tutte le verdure e il pollo. Prendete una padella – meglio un wok – e mettete l’aglio tritato, un pezzetto di cipolla e lo zenzero a rosolare con 3 cucchiai d’olio.

Quando saranno ben rosolati aggiungete il pollo e la curcuma (se non è per bambini niente curcuma, andate di pasta al curry!), quindi abbassate il fuoco e coprite.
Ora tuffate le verdure nell’acqua e toglietele dopo appena due minuti dalla ripresa del bollore. Raffreddatele e tenetele da parte.
La stessa acqua vi servirà anche per gli spaghetti: appena tolte le verdure buttatevi due nidi di spaghetti di riso e lasciateli cuocere con il solo calore dell’acqua, a fiamma spenta.

Aggiungete il latte di cocco al pollo alzando la fiamma e aspettate che si riduca diventando cremoso (circa tre minuti a fiamma vivace).
Spegnete e aggiungete le verdure, i germogli di soia (un pugno è più che sufficiente) e gli spaghetti.
Cospargete di erbe fresche tritate, zest di lime e un po’ di succo.
Condite con un filo d’olio e servite.


Kitchenette è un progetto a quattro mani per Masterchef Taglia Petit, impastato e coccolato con amore da me e dalla splendida Federica Fiocchetti.
Seguitela anche su Facebook, Instagram e sul suo blog!

www.sfornoetorno.com

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *